Circ. int. n. 79                                                                                       Chivasso, 15/12/2017

 

Comunicazione interna n°79

Scritta da: DS

Destinatari:

  • Genitori

 

OGGETTO: Voucher per il diritto allo studio anno scolastico 2017/2018.

Dalle ore 10.00 del 14 dicembre 2017 fino alle 23.59 del 15 gennaio 2018 è possibile far domanda per il voucher scuola relativo all’anno scolastico 2017/2018.

Si tratta della nuova modalità con cui viene erogato in Piemonte l'assegno di studio: una sorta di ticket virtuale, che i cittadini possono impiegare per gli acquisti legati al diritto allo studio.

 

Possono essere richiesti, alternativamente, due diversi tipi di voucher:

  • Voucher per iscrizione e frequenza;
  • Voucher per libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporto scolastico;

Per ciascuno studente, è possibile presentare un’unica domanda di assegnazione del voucher (voucher iscrizione e frequenza oppure, alternativamente, voucher per libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporto scolastico).

Le relative domande possono essere presentate esclusivamente accedendo con le opportune credenziali all’applicazione “Accedi alla compilazione” disponibile alla pagina www.sistemapiemonte.it/assegnidistudio

Non è ammessa nessun’altra modalità di presentazione della domanda. L'indicatore ISEE da riportare nella domanda di contributo è esclusivamente quello riferito all'anno 2017.

 

                                                                                     IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                          Dott. Doriano FELLETTI

 

                                                                            firma autografa sostituita a mezzo stampa

                                                                                   ex art. 3, c. 2, D.Lgs. n. 39/1993